comunicazione, coppia, genitorialità consapevole, lavoro su di sè, Sessualità Sacra

Educazione di genere: perchè è fondamentale

Il genere

Con questo termine, genere, s’intendono le costruzioni socio-culturali che definiscono l’essere uomo e l’essere donna. Sono estremamente variabili nel tempo e nello spazio, sono più rigide e normate in alcuni contesti, più fluide in altri. Certo è che sono in continuo mutamento e ognuno di noi, all’interno dei contesti in cui vive, si trova a confrontarsi con regole di comportamento che vanno a costituire un repertorio attraverso cui presentarsi agli altri e vivere, come uomini e donne.

Qualcuno lo fa

Queste rappresentazioni riguardano e influenzano la nostra quotidianità, le nostre relazioni, le nostre scelte di vita, i nostri desideri, e anche la nostra sessualità. Quante volte ci siamo chiesti se sia conveniente o meno per una donna fare il primo passo? Oppure alzi la mano chi non ha pensato che gli uomini siano un po’ in crisi a causa di donne sempre più indipendenti e assertive. E ancora: a chi spetta pensare alla contraccezione? Perché una donna ha (quasi) sempre un assorbente in borsa ma (quasi) mai un preservativo?

E voi come vi sentireste a scoprire che vostra figlia gira con i preservativi nella borsa? E se vi accorgeste che vostro figlio ha preferenze sessuali diverse dalle vostre? Stereotipi con i quali confrontarsi per sentirsi ed essere Genitori Consapevoli perché Genitori si Diventa.

 

Quali modelli

Insomma, i modelli di genere vanno a incidere sui nostri comportamenti e sul nostro modo di essere uomini e donne e genitori. Attraverso una messa in discussione di tali riferimenti, però, si può trovare la propria dimensione personale in bilico tra inevitabili suggestioni e il nostro sentire personale.

 

hasya questioni di genere genitori si diventa

Dalle origini alle svalutazione dei generi.

” Cari bambini, oggi parliamo dell’uomo preistorico”dicono le maestre e i maestri all’inizio della famigerata terza elementare. Ed ecco le illustrazioni di uomini che realizzano armi, uomini cacciatori, uomini che costruiscono utensili. Tutto bene per l’uomo, e la donna? Che fine ha fatto la poveretta?

Avendo ormai da decenni la psicologia e la pedagogia appurato e dimostrato in modo scientifico che i bambini scaricano le informazioni per quello che sono è inevitabile che nella mente dei bambini  si apra l’ovvia equazione che c’è l’uomo primitivo e basta. A loro delle regole grammaticali e semantiche con le quali per “uomini”, oramai da decenni, si sottintende il significato amplio del temine e omni comprensivo inclusivo della donna, poco interessa. Per loro è “uomo primitivo”.

La semplicità dei wustel

Quante volte siam portati a generalizzare concetti che per un adulto sono molto chiari, ma che possono risultare di facile fraintendimento per un bambino? Quando diciamo che a pranzo si mangiano due wurstel potete trovarvi a scrutare uno sguardo interrogativo di un bambino che si chiede come si possa condividere una cena in una gruppo di 5 o 6 amici con soli due  wurstel  e da questo “fraintendimento” veder scaturire rabbia o tristezza senza comprendere fino a quando non vi mettete nei loro panni..

hasya questioni di genere

Si uso proprio la parola COMUNITA’.

Si racconta di come la scienza non sia solo maschile, una certa Mary Anning, vissuta in Gran Bretagna nell’800 si dedicò allo studio dei fossili portando alla luce interi scheletri di creature esistite nelle ere precedenti. Solo nel 2010 , quando la Royal Society si estinse, qualcuno si rammentò di includere Mary Anning fra le persone che hanno influenzato la storia della scienza. La COMUNITA’ scientifica nemmeno la menzionò.

Mettiamo pezze dove si può con libri per bambini e bambine e intanto i libri alle scuole di infanzia e del primo ciclo perpetuano schemi che poco si addicono al nuovo millennio che stiamo vivendo.

 

 

Educazione di genere

E’ importante dare valore alle persone, ai generi e all’identità di genere. Tutti elementi importanti per la crescita sociale e individuale.

Come persone, educatori e genitori teniamo alta l’attenzione verso il rispetto dei generi e verso il rispetto dei bisogni dei bambini e delle bambine o perseveriamo a rispondere alle richieste dei maschietti verso esperienze e giochi di forza e indirizzare le bambine verso vissuti più femminili?

Non stupiamoci poi se in Europa, e più precisamente in Francia, si promuovono iniziative e corsi per educare le donne a chiedere l’aumento del proprio stipendio ( LEGGI DI PIU’) Talmente abituate a prendere ciò che viene loro dato, che nemmeno si apre l’immaginario dell’ipotesi di  chiedere oltre ciò che viene loro proposto, o se lo pensano, non sanno come porre la richiesta con la serenità necessaria per negoziare partendo dalla percezione che si merita di esprimere il proprio biSogno.

Identità di genere: ne parliamo nei nostri corsi

I condizionamenti socio-culturali che influenzano i modelli e le performance di genere vanno svelati, guardati in maniera critica per relativizzarli e metterli in discussione e, infine, ragionare sui modi attraverso cui essere se stessi come donne, uomini o più in generale persone.

Sessualità?

Ebbene si c’è anche il tema della sessualità, del buon ConTatto e della relazione con l’Altro sopratutto quando i bambini con i quali abbiamo a che fare  portano il 40 di scarpe.

Nel perCorso Genitori si Diventa sfumeremo i temi nei termini di come relazionarci con questi aspetti della persona. D’altra parte abbiamo dato alla luce i nostri figli passando anche per l’esperienza del piacere, della sessualità quindi non possiamo nasconderci!! 🙂

L’autenticità è una parola chiave nella relazione di coppia e così come nella relazione con i nostri figli. Non entreremo certo nella sfera intima di ognuno di noi però solleveremo anche questo tema e lo faremo in modo gentile e consapevole per sostenere riflessioni di genere importanti per la crescita equilibrata di tutti.

Buone riflessioni a tutti

_________________________________________________________

L’agentività (agency) è la facoltà di far accadere le cose, intervenendo sulla realtà, esercitando un potere causale. I cambiamenti del comportamento sono collegati in modo molto forte alle aspettative e, nello specifico, a ciò che Bandura chiama “di efficacia personale” o “autoefficacia”.

 

 

 

0

Lascia un commento