comunicazione, coppia, Sessualità Sacra

Educazione al piacere e al desiderio

Che cos’è l’orgasmo?”, “Anche le donne ce l’hanno? Davvero?”, “Se ho mai avuto un orgasmo? Boh!”

Sono tra le domande, curiosità ed esclamazioni che mi è capitato di ascoltare nel corso degli anni come educatore e counselor delle relazioni affettive Soprattutto per i più giovani (ma non solo), l’area del piacere appare come un terreno da esplorare, in cui sperimentare e imparare a conoscersi. Non mancano i dubbi, le rappresentazioni e le aspettative spesso stereotipate, a volte propositive, sempre un po’ incasinate.

Confrontandomi anche con le persone adulte come formatrice e soprattutto come persona, quella del piacere resta una questione misteriosa. Cosa ci piace, cosa ci stimola? Cosa non ci piace, cosa ci turba e cosa smuove le nostre fantasie e, piano piano magari, anche le nostre azioni?

Parlare di sessualità: così difficile, così necessario

Parlare di sessualità – a se stessi e agli altri – significa mettersi in discussione, esplorare limiti e possibilità, pensarsi e agirsi come persona in un processo di apprendimento e di empowerment (anche sessuale) costante.

Tuttavia, in un contesto – quello italiano – dove le esperienze educative rispetto alla sessualità sono estremamente scarse e frammentate, parlare di sessualità e di piacere risulta spesso problematico. Gli interventi formativi – soprattutto quelli destinati ai più giovani – sono spesso focalizzati su un’area, quella sanitaria, di fondamentale ma non di esclusiva importanza. Andiamo oltre ?

Per fare esperienze, per scoprire approcciarsi in modo nuovo ad una formAzione anche nell’ambito della sfera delicata delle relazioni e della sessualità la  2 giorni ConTatto, è specificatamente creato e dedicato alla relazione con il piacere e con il desiderio ed alla esperienza di sensualità.
Per partecipare al corso CLICCA QUI

educazione-sessuale adolescenza

La diffusione di competenze riguardanti la salute non può tralasciare la problematizzazione di questioni al centro dell’esperienza erotico-relazionale: cosa intendiamo per orientamento sessuale, e per identità di genere? In che modo i modelli di genere (maschile e femminile) in cui siamo immersi influenzano il nostro modo di fare (e non fare) sesso? Attraverso quali processi individuali e sociali è possibile esplorare la sessualità valorizzando la pluralità delle esperienze?

In questo senso, educare alla sessualità in ottica integrata vuol dire sviluppare e condividere esperienze e competenze in maniera trasversale, riflettendo sia su questioni più squisitamente sanitarie sia più ampie, cioè legate alle identità, alle relazioni, alla salute.

Occuparsi di sé e dell’Altro/a può significare, quindi, esplorare le possibilità dei nostri e degli altrui desideri mettendo al centro l’incontro, le corporeità e le infinite possibilità dell’erotismo. Perché in fondo, una sola risposta alla domanda “Cos’è l’orgasmo?” non c’è: esistono solo infinite possibilità per esplorare, sperimentare e condividere il consenso, il benessere, i piaceri, i desideri.

Hasya promuove incontri e perCorsi sulla sessualità per ragazzi e adulti per una sana educazione al piacere di vivere.

Per conoscere meglio le dinamiche di coppia, per scoprire come comunicare al meglio anche attraverso il conTatto, indipendentemente dalle vostre differenze, vieni alla nostra 2 giorni ConTatto, che è specificatamente creato e dedicato alla relazione di coppia ed alla comunicazione.
Per partecipare al corso, scrivici una mail per assicurarti il posto – hasyaeducation@gmail.com – oppure CLICCA QUI
Ciao e ti auguriamo una meravigliosa giornata.

 

1

Lascia un commento