biodanza, comunicazione, lavoro su di sè, scuola counseling

Biodanza e oltre. Intervista con Mili Pelli

biodanza BolognaMili Pelli, esperta di Biodanza ed espressione corporea, è una donna sorprendente, piena di energia positiva e di voglia di sperimentare e sperimentarsi. Così quando ha accettato di fare parte del progetto Hasya, la prima scuola di counseling umanistico METAdimensionale a Bologna, non potevamo che esserne fieri.

Così abbiamo voluto intervistare anche lei, dopo Fulvio Fiori, per farvela conoscere un po’ meglio. Prima di incontrarla dal vivo ovviamente.

Raccontaci qualcosa di te, della tua attività, e come sei arrivata ad occuparti di Danza, di corpo e di Arte

Cominciamo dalla mia storia: la mia infanzia e la giovinezza sono state immerse in contesti in cui il Corpo e la Danza erano molto presenti e vivi.

Prima di tutto perché sono nata nel Nordest dell’Argentina, luogo caratterizzato da una cultura in cui la fisicità e la comunicazione attraverso il corpo sono una normalità nella relazione umana. Inoltre sono cresciuta in una famiglia ha sempre amato danzare ed esprimersi attraverso l’arte, oltre che caratterizzata da una passione per la ricerca e per l’educazione-insegnamento.Tutto questo ha contribuito a forgiare la mia identità e il sentire l’importanza dello sviluppo integrato di tutte le dimensioni dell’essere umano.

Spinta da questa curiosità e desiderio di conoscere, sono venuta in Italia e ho intrapreso diversi percorsi di formazione nell’area dell’espressione corporea, educativa e artistica come strumenti per lo sviluppo dei potenziali umani e per la crescita personale. Tutto questo accompagnato da un costante lavoro su me stessa attraversando le diverse tappe che la vita mi ha offerto e mi offre, tra cui diventare madre di due “angeli diabolici” che oggi sono due meravigliosi adolescenti.

Da più di vent’anni lavoro con la Biodanza in ambito privato con adulti ed in ambito educativo con bambini e pre-adolescenti. È un Sistema lo sento molto completo, perchè offre un lavoro di crescita personale includendo tre dimensioni dell’essere Umano: corporea, affettiva ed espressiva.
Il mio lavoro è rivolto sia a gruppi ma anche ai singoli, in quanto ho elaborato un percorso che unisce il lavoro di Counseling, di espressione corporea e pittorica a cui ho dato il nome di Pittura Emotiva

mili-pelli-pittura emotiva Bologna

Come è possibile, semplicemente danzando, integrare corpo, mente e anima?

Quando parlo di Danza mi riferisco al movimento emozionato, come la vita che si esprime in un continuo movimento di trasformazione.
La Biodanza non propone una danza coreografica in cui si devono riprodurre dei passi o dei movimenti precisi: il movimento nasce dall’interno, dall’emozione che una musica, un incontro con l’altro fa sorgere. Il movimento corporeo è riflesso di un movimento dell’anima, nasce e si manifesta spontaneamente nella misura in cui siamo in contatto con il nostro sentire.

La Biodanza è un laboratorio in cui ci alleniamo a trovare una coerenza sempre maggiore tra il sentire (emozione), l’agire (movimento) e il pensare. Questo Sistema propone un lavoro che privilegia la sfera emozionale per arrivare ad un pensare che sia più integrato all’emozione e all’anima
La danza ha un potere incredibile d’integrazione dell’essere ….fa si che circoli l’energia interna portando a una naturale espressione di sé, che si integra con il mondo circostante, amplifica i sensi di percezione, potenziando e facendo fiorire le persone.

Qual è il tuo approccio psicocorporeo in una proposta di counseling umanistico?

Poi che il Counseling Umanistico considera l’essere umano in tutte le sue dimensioni, non solo in quella psichica, il lavoro che propongo integrando il movimento del corpo rappresenta uno strumento molto potente per entrare in contatto con se stessi, facilitando la comprensione delle nostre dinamiche interiori e anche la loro trasformazione.
Il lavoro esperienziale e corporeo di inter-relazione che propongo apre possibilità di cambiamento assai più veloci rispetto ad un lavoro semplicemente analitico e tali trasformazioni si radicano nel nostro vissuto in modo profondo in quanto è il corpo stesso a farne esperienza, e questo vissuto è registrato dalla coscienza.

Tipologie di counseling ormai ne spuntano come funghi perchè scegliere proprio la proposta di Hasya?

Ritengo che questa proposta sia molto completa poiché lavora su tutte le sfere dell’essere umano e propone un approccio di conoscenza di sé, di espressione e di evoluzione che utilizza diversi strumenti i quali collaborano ad offrire una comprensione dell’essere umano più ampia, non settoriale ma olistica.

E se ti chiedessero: Dato che sono rigida/o come un bastone di scopa cosa può fare Hasya per liberarmi di questa sensazione di gabbia??

Le rigidità sono preziose in quanto sono le corazze che ci hanno protetto e permesso di arrivare fino ad oggi, nel momento in cui si percepiscono come gabbie è possibile iniziare un progressivo lavoro di scioglimento che rispetti i limiti e i tempi di ciascuno, senza che questa liberazione debba passare per sforzi o sofferenze.
Biodanza lavora sulla parte positiva e sana della persona, con progressività e tenerezza, ricercando il benessere.

biodanza Bologna

A parlare o sentir parlare di emozioni si apre un mondo. Si dice tutto e il contrario di tutto delle emozioni
come si potrebbe avere beneficio da questo percorso anche frequentandolo per un solo anno?

Questo percorso, oltre a fornire uno strumento per lavorare con gli altri, è prima di tutto un percorso di crescita e trasformazione personale, del resto non è possibile aiutare gli altri senza aver prima affrontato i propri blocchi o “groppi”.
Il focus di questa scuola è proprio il lavoro sulle emozioni, ci saranno costanti laboratori, usando diversi strumenti per mettersi in contatto con le proprie emozioni, imparare a riconoscerle e a gestirle e viverle al meglio.

Tra lavoro e impegni la vita sociale se ne va alle ortiche aderendo a questa iniziativa? Quanto impegno si dovrebbe calcolare oltre ai fine settimana e ai residenziali…secondo te?

Considera che questo lavoro si svolge in un contesto di gruppo e prevede l’interrelazione con altre persone, pertanto la vita sociale non ti sarà sottratta ma sarà piuttosto arricchita, inoltre le relazioni che coltivi nella tua vita potranno acquistare una maggiore qualità grazie al lavoro personale da te svolto.
Sicuramente dovrai dedicare un po del tuo tempo oltre alle ore didattiche, ma i nuovi stimoli che arriveranno faranno naturalmente spazio nella tua vita per applicare e approfondire conoscenze ed esperienze ricevute e vissute durante la scuola.

Iscriviti!! ..non te ne pentirai!!

Consigli per l’uso di questa esperienza ?

Usare quotidianamente gli strumenti offerti, anche nelle piccole mansioni quotidiane, negli incontri fugaci, per comprendere sempre meglio se stessi, gli altri, il mondo che ci circonda e per esprimersi in modo più autentico e dando voce ad ogni nostra parte.

0

Lascia un commento