Ansia, lavoro su di sè, professione, scuola counseling

Come scegliere la scuola di counseling?

Inizio dalla parola scegliere…Intanto vorrei dirti che amo molto questa parola.

Scegliere

Come dice Roberto Benigni, “il mondo ha iniziato a cambiare quando qualcuno ha iniziato a scegliere”.

Il riferimento è ad Eva. Ha compiuto uno dei primi atti di disobbedienza. Prima di lei un’altra Donna aveva fatto scelta analoga mollando anche Adamo. Sto parlando di Lilith….però questa è altra storia e ne parliamo poi!

Per cui il messaggio è: se vuoi cambiare qualcosa nella tua vita il primo passo lo hai già compiuto. Ti sei ascoltata/o e hai preso atto che vuoi sentirti diversamente da come ti sei sentita fino ad ora e vedi che c’è  un modo diverso per sentirti diversa da come ti senti oggi.

Bene  E ora?…

Una scuola di counseling è senz’altro una buona occasione

Per realizzare di avere risorse a disposizione e che è importante che queste risorse che hai (altre che verranno con allenamento) possano generare il cambiamento che vuoi.

Il tema è quale approccio? Perchè effettivamente gli approcci del counseling sono molti e differenziati tra loro. Il fine ultimo di tutti è fare stare meglio le persone.

La stada per raggiungere questo obiettivo passa per luoghi, contesti ed esperienze che differiscono tra loro.

La domanda potrebbe essere …vuoi visitare un luogo solo?…Vuoi vivere esperienze ampie e amplianti la tua percezione delle cose o limitarti ad un unico biglietto aereo?

L’approccio del counseling umanistico integrato è un approccio globale che mette al centro la persona. Non nel senso egoico del termine, quanto piuttosto nel senso di vedere tutta la perla in ogni sua rotonda lucentezza e questa perla sei tu! Quando il granello di sabbia è entrato nella tua ostrica hai saputo gestire questo intruso fastidioso. Però potresti trovarti in difficolta nel brillare a prescindere dal granello.

Con questa metafora vorrei che tu vedessi che sei una perla e che la tua luce merita di essere ravvisata prima di tutto da te.

La tua luce non è nella tua mente, è anche nella tua mente.

La tua luce non è nel tuo corpo, bensì è anche nel tuo corpo.

La tua Luce non è nella tua anima, piuttosto è anche nella tua anima.

Capisci cosa voglio dire?

scegliere la scuola di counseling

Le principali scuole di counseling e l’approccio umanistico

Nella mia esperienza il counseling cognitivo ha un approccio più mentale. E tutto il resto dove lo mettiamo?

Ancora, il counseling con approccio cognitivo comportamentale pone l’accento sulle radici di pensiero che generano un comportamento, certo però che noi siamo molto di più dei nostri comportamenti. Infatti abbiamo emozioni e sentimenti.

Un approccio spirituale ci farebbe dimenticare la realtà nella quale siamo inseriti quindi ci distaccheremmo dal qui e ora e la nostra Mente ove vagherebbe?…anche un approccio del genere sarebbe riduttivo delle nostre potenzialità.

Ecco quindi l’approccio del counseling umanistico integrato, che come intenzione ha quella di mantenere sempre, il più possibile, una connessione stretta tra tutti gli elementi dell’essenza della persona.

Tanti approcci un unico counseling…umanistico integrato per manifestare in modo globale di rotondità impercettibile la luce della perla che siamo!

Per cui… come scegliere la scuola di counseling? Scegliendo di  essere e manifestare una parte di te o tutto/a te stessa/o.

 

Claudia Poppi

Responsabile Didattico

0

Lascia un commento